Tutte le categorie


RSS

Inserimenti recenti

Il piccolo chimico

  Iod aveva un'espressione furiosa assolutamente insolita in lui, che era sempre calmo, paziente e pacato. Si alzò da tavola e puntò un dito contro il figlio - E che sia l'ultima volta che ti avviso. Sei un adulto, ormai, e continui a trastullarti con questi

TITOLO

RAGAZZI, qui non si inserisce un fico secco mica penserete che lo riscriva?

ZOOLANDIA

Mi sembra di abitare in una gabbia da animale, con tutte queste scimmie a comandare i leoni,

ESMERALDA

Laterra mi accoglie, un abbraccio di mille mani La strada è piena di straniindividui che parlan di fatti e di sogni lontani E cantano concetti segreti ed arcaniche appartengono all'estinto mondo dei gitani E sebbene non possano fare altroche url

Diario del 26/4/1986 (un estratto da un mio racconto lungo)

LJUSJA (ore 00.20) Pericolo scampato, almeno credo. Grisha, miracolosamente, è riusciro ad accompagnarmi a casa nonostante l'ebbrezza, nonostante lo stordimento. Papà non è ancora tornato per fortuna, mamma sembra si sia addormentata in sala davanti alla tv accesa. Mi infilo subito nel letto, ho

In coda

Era da parecchio tempo in coda, e riusciva a starci perché prima di morire di code ne aveva fatte tante agli sportelli della mutua, ma quella che ora lo vedeva in ansia era una fila diversa che al posto dello sportello di un ufficio ospedaliero finiva davanti al cancello del Par

Halloween. La vera storia di Jack O'Lantern

Lamentarsi era il suo passatempo preferito, e anche la scusa che gli consentiva di ubriacarsi senza avere l'ombra di un senso di colpa. — Povero Jack— gli sussurrava la sua coscienza, riempiendogli il bicchiere — È nel dest

La Ballata di monsieur Rouge

La ballata di monsieur Rouge Sbamm!! La mano cala come una mannaia sulla sveglia, che si frantuma in mille pezzi. Ne sta ricomprando quattro a settimana, quando gli v

Grindar da fori

Lappando come un misto vezzo al porgo Mistinco sempre meno e me ne lasso Soffrizzi tegli al lazzo che ti gorgo Lasciai le toste orpelle al me che passo   Bisturzo mi dicea col tonfo mesto Salzando le menarte con le aspelle E loco mi sol

Presentazione

  “FOLLIA” di Gianluca Albani  Presentazione  

Follia

  Follia Chi di noi non ha mai notato un guizzo luminoso nello specchio dell’armadietto del bagno, chiudendo l’antina. Un barlume fulmineo che ti acceca per una frazione di secondo, appannand

Il Vecchio

  Il Vecchio   Il vecchio e il bambino si tengon per mano, il vecchio racconta il bambino annuisce piano. La strada è contorta, la via è un po’ strana, si insinua tra i boschi con un fil di tramonta

Paolo & Marco

  Paolo & Marco   Dong                              

La Mano

  La mano    Quella maledetta tapparella non ha mai funzionato bene…mai. L’anno scorso poi, ho dato il bianco in soggiorn

I Tre Porcellini

C’Era una Volta…   Un tranquillo paesino di campagna disperso tra le montagne dell’entroterra ligure, un agglomerato di un centinaio di case e casette, quasi duecento anime in tutto, tra uomini, donne, bambini e vecchi. Una monotonia che andava avanti da an
Navigazione: Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 12 Avanti

Più visti - Tutte le categorie



© 2012 Racconti.it