Tutte le categorie


Scoperte

Mi sono venuti in mente loro leggendo quella cosa sull’inizio della religione.

Sembrava una cosa da poco ma forse non lo era.

I miei due amici sono distesi , da due ore, sotto il sole cocente senza rivolgersi la parola.

Sono innamorati non corrisposti e cercano di non darlo a vedere.

Ognuno ama la persona sbagliata, e nel caso specifico sono anche ben assortiti;

loro, i miei due amici, sono un uomo ed una donna.

Insomma quella cosa che ho letto diceva , molto semplicemente, così: la nascita della religione è legata ai primi agricoltori, nati dopo l’abbandono della caccia, si sono fermati a coltivare la terra , cosi raggruppandosi e fermandosi nella stessa zona hanno incominciato a pregare un “dio” che li aiutasse.

Questi erano forti.

Il loro bisogno di socializzare era forte come il loro bisogno di credere in qualcuno che li guidasse.

 

 

I miei due amici sono sempre alla ricerca di qualcuno che li guidi nella speranza di poter riuscire a conquistare il loro bisogno d’amore, e per questo, soffrono.

 

Basta un accenno , una parola, ed iniziano a fantasticare. Semplicemente fantasticare. Parlano della loro sofferenza e pensano che non ci sia soluzione.

Una volta a domanda ho risposto, non essendo un agricoltore né tanto meno un cacciatore , che forse la soluzione era continuare a cercare , perché solo il conoscere ci riempie .Ma la risposta non è piaciuta. No, era più importate soffrire per crescere. Certo, parlare con due sordi è cosa assai difficile e stancante, ma stimolante per chi cerca spunti da raccontare, e devo anche ammettere che certe volte è molto divertente. Non che sia un sadico, ma , insomma per farla breve ; la mia amica ama un uomo sposato, e tutto sommato, ci rientra nella statiche. Il mio amico ama lei.

Questo è il punto.

Sanno che io so, e non voglio prendere posizione. Ho solo dato , di tanto in tanto, delle risposte, come quella accennata, che puntualmente non convincono. Tutto qua.

Ora , questa cosa dura ad oltranza , non c’è una fine, non c’è neanche un inizio però, ed allora che cos’è?

Ed ecco che mi sono venuti in mente quei primi agricoltori sperduti nelle terre fertili.

Ma pensandoci loro avevano veramente bisogno di qualcosa in cui credere, e miei due amici forse no, forse loro , come dice una famosa canzone, si sono innamorati perché non avevano niente da fare.

 

 

 

 

 

 





Più visti - Tutte le categorie



© 2012 Racconti.it