Tutte le categorie


Nel tacere non c'è silenzio

 

 

nel tacere non c'è silenzio
ma solo un vizio assurdo
che rimbalza nella mente
con ritmica frequenza
nel tacere non c'è silenzio
ma solo l'essenza
di parole taciute e unite
in un gioco lessicale
come prisma di rifrazione
di un turbinio siderale
che tu e tu sola conosci
perché tu ne sei
la depositaria vestale
nel tacere non c'è silenzio
ma l'ombra d'un ricordo
che non t'abbandona
e mai t'abbandonerà
e con eclettico volo
ti vedo sulla tua piazza
dove figuranti ed astanti
recitano a soggetto
no nel tuo tacere non c'è silenzio
ma solo un grido d'aiuto
che in gola si strozza
che io avverto con forza
e te lo dico ancora una volta
ritorna quella che eri
monella dispettosa e fetente
curiosa infedele
indiscreta e impertinente

 

 





Più visti - Tutte le categorie



© 2012 Racconti.it