Tutte le categorie


In coda

Era da parecchio tempo in coda, e riusciva a starci perché prima di morire di code ne aveva fatte tante agli sportelli della mutua, ma quella che ora lo vedeva in ansia era una fila diversa che al posto dello sportello di un ufficio ospedaliero finiva davanti al cancello del Paradiso.

Per questo tutti spingevano, ma nessuno faceva il furbo accampando scuse per passare davanti. Eppure... eppure un elemento di quel dover attendere aveva qualcosa che non quadrava: c'erano due distinte code, una per i maschi e l'altra per le femmine. Mancava quella delle persone che si amavano indipendentemente dal genere sessuale di appartenenza. 

Cominciò a sospettare che non fosse l'amore universale la legge da seguire lì dentro, così si scansò di lato e dietro di lui si formò un'altra fila.





Più visti - Tutte le categorie



© 2012 Racconti.it