Poesie

Tutte le categorie



Poesie

Ultimi inserimenti

Otto Frank

Pubblico  questa  poesia tutti gli anni da che l’ho scritta. Per non dimenticare.   OTTO FRANK, nel giorno della memoria       A

Stagioni

l’autunno incipientee dietro l’inverno oscureranno i colori del tuo vestire e la gioiosa brigata della bella stagione riposerà beata

Sei

sei un petalo di rosa sfiorato dal vento uno scrigno prezioso ricolmo d’ori un letto disfatto coperto di fiori sei anche tormento se non ti sento sei amore che a volte tace che fugge che trema che sbaglia ma sei anche amore rapace che

Istanti

istanti distanti fra noi e d’istinto ti rivedo tu ed io astanti           &nbs

Serendipità

ricordi? cominciò come un gioco una sfida a te stessa una sfida a me stesso e ci siamo bruciati al fuoco d’un amore improvviso

Le parole che non ti dissi

quel che vorrei dirti lo conservo nel profondo del cuore sono poche parole forse un poco infantili che ti parlano d’amore sono p

Io

    a me stesso   sono io

Cercami

  a Francesca cercami nei ricordi della memoria nei problemi di vita quotidiana nella solitudine dei tuoi monti e tra l’onde del tuo mare quando è tempo di mare negli occhi di chi ti guarda nei tuoi sogni se

Omnia vincit amor

la mia vita si avvita su ricordi distanti e brandelli di niente mi accompagnano in un viaggio forse senza ritorno ruberò il celtico furore dei tuoi occhi le cavigliere dei tuoi piedi sospesi nel vuoto del mio nulla

Ti lascerò

  a  mia figlia   ti lascerò il cielo e le stelle il sole la pioggia e la volta cele

Nel tacere non c'è silenzio

    nel tacere non c'è silenzio ma solo un vizio assurdo che rimbalza nella mente con ritmica frequenza nel tacere non c'è silenzio ma solo l'essenza di parole taciute e unite in un gioco lessicale com

II tempo che verrà

 

Fortezza Bastiani

  Ero certo di graffiare il mondo intero con te accanto .......ma ho raccolto solo le briciole d’una devastante solitudine... ....e ora che da solo cammino le strade d’un mo

C'eri

  c’eri in una parola in un volto perduto negato smarrito c’eri in un posto che non so su universi lontani nell’anima mia in sogni sognati

LA TAVOLA ROTONDA

TAVOLA ROTONDA   Ginevra disse un giornoall’Ancillotto: “Nun lo  voglio
Navigazione: 1 2 3 4 5

Più visti - Poesie



© 2012 Racconti.it