Tutte le categorie


Profilo autore di Bettina Baglini


Elaborati online: 55
Visualizzazioni totali: 74787
Sito autore:
Biografia:

Scrivere è per me come parlare per un oratore, come recitare per un attore, come cantare per un cantante, come dipingere per un pittore, come ballare per un ballerino.

Ci si libra in aria sulle ali della fantasia.

Scrivere è una passione, un piacere, un divertimento, è narrare la vita, è tutto!



Elaborati recenti di Bettina Baglini

L'indifferenza

E' possibile, lo sai, morire d'indifferenza

Le ferite dell'anima

Le ferite dell'anima non si rimarginano mai, restano lì sanguinanti e se, per un caso fortuito, risarciscono resta sempre la cicatrice.

I demoni del passato

I demoni del passato tornano sempre, almeno così sembra. Come se il tempo del riscatto non arrivasse mai. Chissà  se allora fragili ci troveranno cambiati oggi. Forse la vita che niente ci ha risparmiato è riuscita a

La mente di un bambino

E' terra fertile, vergine, assorbe tutto come una spugna. E' fervida, pronta e tocca a te adulto ben seminarla.

L'attesa

Il tempo si allunga, si snoda, scavalla, si smaglia. Il tempo ingloba l'universo, un secondo sembra un'eternità. Il dolore si attenua, l'angoscia si placa.   Ecco tutto è finito!

Il Signore

E' diceria comune che il Signore mandi prove che siamo in grado di sopportare. Eh se ... ci sopravvalutasse?  

La verità

Non si può nascondere, viene sempre a galla,  è spesso insopportabile e grida vendetta!  

L'ovvio

Ci sono cose così ovvie che varrebbe la pena scriverle per non dimenticarsele.

Il presente

Come è difficile vivere nel presente! I bei ricordi ti ancorano al passato e l'aspettativa dei successivi ti proietta nel futuro.

Una notte stellata

Il cielo è di un blu cupo, profondo, in cui potresti anche perderti e sprofondare. Si stagliano in cielo centinaia di piccole stelle, di un colore oro intenso ed illuminano il firmamento. Tutt'intorno c'è un silenzio assordante! L'anima respir

Le voci del mondo

C'è un brusio nella mia testa, se tendo l'orecchio lo percepisco bene. Guido verso casa e la corsia opposta è ingorgata di traffico. E' un susseguirsi di macchine, di vari colori, visi estranei passano in sequenza eppure mi sembra di p

Omaggio a Montale

Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio non già perchè con quattr'occhi forse si vede di più. Con te le ho scese perchè sapevo che di noi due le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate, erano le tue.   Avevam

Wiesbaden

Una piccola piazzetta di una cittadina ridente. Ristoranti affollati ai lati; di cui uno pakistano. Due arzille vecchiette si siedono ad un tavolo per gustare una tipica cenetta etnica. Sono adorabili! Parchi immensi immersi nel verde; laghetti, stagni popolati da

Dal treno ...

Non avrei mai pensato che la Svizzera fosse così bella. Mi ha stregata, ne sono rimasta affascinata. Dal treno vedo scorci spettacolari, paesini di montagna incantati, da cartolina; ruscelli limpidi che invitano ad immergersi.    

Al sud

Tramonti infuocati si spengono tra i monti. Pale eoliche roteano senza sosta. Campi brulli, gente allegra ed ospitale. Un caldo torrido attanaglia la mente; un mare limpido invita all'oblio.

Navigazione: 1 2 3 4

Più visti - Tutte le categorie



© 2012 Racconti.it